Camera finta

Festival dei Due Mondi di Spoleto

LUOGO/LOCATION
Rocca Albornoziana, Spoleto 2015

COMMITTENTE/CLIENT
Change Performing Arts

CURATO DA/CURATED BY
Achille Bonito Oliva

 

Installazione site specific realizzata all’interno della Camera pinta della Rocca spoletina, sulle cui pareti restano aree riccamente affrescate, quasi isole alla deriva. Il progetto intendeva dare corpo alle parti di affresco mancanti, che ora invadono il pavimento della camera grazie a riproduzioni in scala esatta di parte degli affreschi originari e stampe di immagini fotografiche, che ritraggono la Spoleto di oggi e le sue radici che affondano nelle mura e nei palazzi presenti negli affreschi.

Site specific Installation inside the Camera pinta in Spoleto’s Rocca, the walls of which still hold richly frescoed areas, almost islands lost at sea.
The project intended to corporalize the missing frescoes, which now overflow onto the camera’s pavement thanks to exact scale reproduction of a part of the original frescoes and copies of photographic images, which portray Spoleto as it is today, as well as its roots, as deep as the the walls and palazzi depicted in the frescoes.